Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato e diritto annuale
 
Azioni sul documento

Regolazione del Mercato e Diritto Annuale

Le funzioni di regolazione del mercato si esplicano attraverso una serie di servizi volti a:

  • Garantire la trasparenza del mercato, come condizione essenziale per il corretto funzionamento dell’economia, mediante la disponibilità di informazioni esaustive, attendibili e tempestive, per offrire alle imprese l’ambiente più idoneo allo sviluppo delle loro attività e all’esplicarsi della competizione economica.
  • Garantire, ove previsto, che gli operatori economici possiedano requisiti di competenza ed esperienza professionale, di solidità patrimoniale, di affidabilità finanziaria e di rettitudine morale, tali da renderli idonei all'esercizio di determinate attività economiche.
  • Garantire l’eliminazione o il contenimento dei comportamenti scorretti o lesivi della fede pubblica a tutela dei consumatori e delle imprese, per uno sviluppo economico sostenibile e rispettoso dell'ambiente.

Rientrano nell'ambito della regolazione del mercato diverse attività e servizi di carattere eterogeneo, elencati a continuazione.

 

Abilitazione all'esercizio di attività economiche

 

Pubblicità legale

  • La tenuta del Registro informatico dei protesti è un importantissimo strumento di tutela per tutti gli operatori economici che vogliano conoscere il grado di affidabilità e solvibilità di potenziali partner commerciali.
  • Anche il Registro delle Imprese può essere considerato un fondamentale mezzo di regolazione del mercato, che tende a garantire condizioni di trasparenza e di parità di informazioni tra tutti gli operatori.

 

Tutela della proprietà industriale e commerciale

  • La registrazione presso l’UIBM (Ufficio italiano brevetti e marchi) dei segni distintivi delle imprese e delle innovazioni tecnologiche scaturite nell’attività imprenditoriale offre ai titolari la necessaria difesa contro eventuali illegittime appropriazioni da parte di concorrenti potenziali o effettivi.

 

Attività di carattere ispettivo e sanzionatorio

In attuazione dell'art. 14 "Semplificazione dei controlli sulle imprese" del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5, convertito con Legge numero 35 del 4 aprile 2012, la Camera di commercio ha predisposto la lista dei controlli sulle imprese effettuati dai propri Uffici.

  • Le verifiche metrologiche svolte dall’Ufficio Metrico sono volte ad assicurare che gli strumenti di misura usati per determinare il prezzo e/o la quantità nelle transazioni commerciali funzionino in modo corretto.
  • Le attività di vigilanza in materia di sicurezza dei prodotti e corretta informazione al consumatore mirano a sorvegliare il rispetto delle normative da parte delle imprese che producono e commercializzano alcune categorie di prodotti (articoli elettrici, giocattoli, tessili).
  • La sorveglianza sui concorsi a premio ha lo scopo di verificare che le operazioni di assegnazione delle vincite corrispondano alle promesse del soggetto promotore.
  • Le attività sanzionatorie, mediante la repressione dei comportamenti scorretti, perseguono tanto lo scopo di impedire forme di concorrenza sleale, a beneficio della collettività delle imprese, quanto la finalità di difendere i consumatori dal pregiudizio che tali comportamenti potrebbero arrecare.

 

Giustizia alternativa

  • La mediazione - conciliazione e l'arbitrato sono strumenti veloci ed economici di giustizia alternativa, ritenuti strategici nella riduzione dei costi che le imprese sostengono per risolvere le controversie. Attraverso la propria partecipazione alla Corte Arbitrale delle Romagne, la Camera di commercio di Rimini intende mettere a disposizione uno strumento in grado di risolvere contese civili con clienti e fornitori, o contenziosi tra soci, entro tempi rapidi e a costi certi e contenuti.

 

Tutela ambientale

  • La Camera di commercio gestisce gli adempimenti relativi al sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) e Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti dalle attività economiche e la Borsa del Recupero, servizio telematico che promuove a livello nazionale lo sviluppo del mercato del riciclaggio e del recupero dei rifiuti.

 

Disciplina dell'immigrazione

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it