Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato e diritto annuale Attestazione e nulla osta per cittadini extracomunitari
 
Azioni sul documento

Attestazione e nulla osta per cittadini extracomunitari

ll cittadino extracomunitario che intende svolgere attività di lavoro autonomo in forma di impresa, deve rivolgersi alla Camera di Commercio della provincia nella quale verrà fissata la sede dell'impresa stessa al fine di ottenere due documenti:

  • il nulla osta allo svolgimento dell'attività che si intende esercitare in Italia
  • l'attestazione dei parametri finanziari relativi all'attività indicata, ossia l'ammontare delle risorse economiche minime necessarie per il suo avvio.

Il rilascio da parte della Camera di Commercio dei due documenti è possibile solo quando l'attività che il cittadino extracomunitario intende esercitare può essere iscritta al Registro delle Imprese in quanto oggetto di impresa. Per esempio, la Camera non può procedere all'attestazione dei parametri in relazione ad una attività di stampo professionale, né in relazione ad una attività di lavoro autonomo non imprenditoriale.

La procedura serve per consentire l'ottenimento di un permesso di soggiorno per lavoro autonomo da parte di cittadini extracomunitari che devono ancora fare il loro ingresso in Italia, o che vi sono entrati con permessi di soggiorno rilasciati per motivi diversi dall'esercizio di attività lavorativa.
 

Nulla osta per lo svolgimento dell'attività

 

Ai sensi dell'art. 39 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 394 del 31 agosto 1999, così come modificato dal D.P.R. 334/2004, lo straniero che intende esercitare in Italia un'attività di lavoro autonomo in forma di impresa, deve:

  1. essere in possesso dei requisiti morali richiesti dalla legislazione vigente ai cittadini italiani per l'esercizio delle singole attività;
  2. richiedere alla Camera di commercio nel cui territorio si intende svolgere l'attività, una dichiarazione nella quale si attesti che non sussistono motivi che impediscono il rilascio del titolo abilitativo o autorizzatorio richiesto. Se l'attività da iscrivere al Registro delle Imprese è soggetta a verifiche o autorizzazioni di competenza di altri Enti, il nulla-osta è da richiedere a questi ultimi. La Camera di Commercio rilascia il nulla- osta anche per le attività c.d. "libere", ovvero non soggette al possesso di specifici requisiti, autorizzazioni, titoli abilitanti o adempimenti preventivi.

 

Attestazione dei parametri finanziari

L'attestazione consiste, come detto, nella astratta individuazione delle risorse necessarie per lo svolgimento dell'attività imprenditoriale che lo straniero intende esercitare in Italia ed è determinata in un'unica somma espressa in euro alla quale va aggiunto l'importo annuale dell'assegno sociale annualmente aggiornato dall'I.N.P.S. sulla base dei criteri indicati dall'art. 11, comma 1 del D.L.vo 30 dicembre1992, n.503. Nel rilasciare l'attestazione, la Camera di commercio di Rimini fa riferimento ad una tabella il cui contenuto è stato elaborato di concerto con le Associazioni di categoria dei diversi settori.

Ai sensi del DM 11 maggio 2011, l'importo dei parametri economico-finanziari non può essere inferiore al triplo della somma pari alla capitalizzazione su base annua dell'importo mensile dell'assegno sociale. Pertanto, la Camera di commercio non potrò in nessun caso attestare un importo inferiore a € 17.500,00.

La Camera di Commercio non è tenuta a verificare l'effettiva disponibilità delle risorse economiche da parte del cittadino straniero.

 

Presentazione della domanda

La domanda di rilascio del nulla osta e dell'attestazione dei parametri di riferimento è unica e deve essere presentata alla Camera di Commercio della Provincia in cui si intende svolgere l'attività di lavoro autonomo utilizzando il modulo predisposto.

Se l'interessato non si trova in Italia al momento della richiesta, la domanda deve essere presentata per suo conto da persona regolarmente residente in Italia e appositamente delegata con procura notarile (modulo di domanda tramite procuratore). Se la procura fu stipulata nel Paese di origine, essa deve essere depositata presso un Notaio esercente sul territorio italiano e deve essere accompagnata dalla sua traduzione giurata in italiano.

La domanda di attestazione e nulla osta non è soggetta al pagamento di diritti di segreteria, ma all'imposta di bollo nella misura di 16,00 €.

My Unipol Banca: banca e conto corrente online

Il nuovo servizio per la fatturazione elettronica verso le PA

Registro nazionale per l'alternanza scuola lavoro. Il punto di incontro tra imprese e studenti

Elenco atti depositati dagli Agenti di Riscossione

 
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it